Domande Frequenti


Quante modalità di pubblicazione esistono? 


Esistono due modalità di pubblicazione: 

Pubblicazione telematica tramite Concessionaria che avviene in 3 giorni lavorativi 

Pubblicazione tradizionale a sportello che avviene solitamente in 10 giorni lavorativi dalla presentazione della documentazione. 

Pubblicazione telematica 


La pubblicazione telematica è la modalità di inserzione che vi proponiamo noi. 

Il conteggio principale è basato sulle righe occupate dal testo dell'avviso, e distingue tra avvisi commerciali e avvisi giudiziari. 

L'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato applica le stesse condizioni tariffarie su tutto il territorio Nazionale. 

Il costo è determinato in base al numero di caratteri che compongono il vostro avviso. 

Ogni carattere verrà addebitato al costo, IVA inclusa, di € 0,27 per gli annunci commerciali e dì € 0,11 per gli annunci giudiziari, 

L'algoritmo di calcolo terrà conto del numero dì righe trasmesse addebitando, per ogni riga, il seguente importo: 

77 * € 0,27 = € 20,79 (IVA inclusa) per gli annunci commerciali 

77 * € 0,11 = € 8,47 (IVA inclusa) per gli annunci giudiziari 

Per ogni periodo del testo il numero di righe complessive verrà calcolato con la seguente formula: 

num. righe = "numero caratteri del periodo" / 77 

arrotondando all'intero superiore eventuali decimali ottenuti nel risultato della divisione. 

Il carattere da utilizzare è Times con corpo 11 (oppure Arial 11) su foglio uso bollo. 

In ogni caso e per tutti gli avvisi si applica una maggiorazione dovuta all'applicazione di una marca da Euro 14,62 ogni quattro pagine o 100 righe ed eventuali esenzioni da tale imposta dovranno essere documentate all'atto della presentazione o dell'invio, oltre al costo per l'impaginazione e l'editing del testo dell'avviso che sarà quotato di volta in volta ove necessario. 

Le inserzioni con densità di scrittura superiore a 77 caratteri per riga saranno uniformate agli standards consentiti (Il numero dei caratteri per riga- comprendente come carattere anche gli spazi vuoti e i segni di punteggiatura - è sempre riferito all'utilizzo dell'intera riga di mm. 133, del foglio di carta bollata o uso bollo) 

La pubblicazione degli avvisi di gare d’appalto pubbliche deve essere effettuata in conformità a quanto disposto dal decreto legislativo 9 aprile 2003 n. 67 recante: "Attuazione della direttiva 2001/78/CE relativa all'impiego di modelli di formulari nella pubblicazione degli avvisi d'appalto pubbliche." 

Pubblicazione tradizionale 


La pubblicazione tradizionale è la modalità di inserzione utilizzabile recandosi di persona a Roma presso l'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato Spa. 

Ogni riga per gli annunci commerciali verrà addebitata al costo, IVA inclusa, di € 20.24 

Ogni riga per gli annunci giudiziari verrà addebitata al costo, IVA inclusa, di € 7.95 

Il carattere da utilizzare è Times con corpo 11 (oppure Arial 11) su foglio uso bollo. 

I testi delle inserzioni devono pervenire in originale, trascritti a macchina o con carattere stampatello, redatti in carta da bollo o uso bollo con l'applicazione di una marca da Euro 14,62 ogni quattro pagine o 100 righe, eventuali esenzioni da tale imposta dovranno essere documentate all'atto della presentazione o dell'invio. 

L'importo delle inserzioni inoltrate per posta dovrà essere versato sul c/c postale n. 16715047 intestato a Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., Roma. 

L’attestazione del pagamento (originale) dovrà essere allegata alla documentazione. 

Nei prospetti ed elenchi contenenti numeri (costituiti da una o più cifre) questi devono seguire l'ordine progressivo in senso orizzontale. Per esigenze tipografiche, ogni riga può contenere un massimo di sei gruppi di numeri . 

Le inserzioni a norma delle vigenti disposizioni di legge in materia, devono riportare, in originale, la firma chiara e leggibile del responsabile della richiesta; il nominativo e la qualifica del firmatario devono essere trascritti a macchina o con carattere stampatello. 

Tutti gli avvisi devono essere corredati delle generalità e del preciso indirizzo del richiedente nonché del codice fiscale e della partita IVA. 

Per ogni inserzione viene rilasciata regolare fattura e copia della gazzetta ufficiale nella quale è riportata l'inserzione. 

Per le inserzioni consegnate direttamente allo sportello dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato di Roma S.p.A. (sportello aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 13), il pagamento è in contanti o con assegno circolare intestato all'Istituto. 

Qualora l'inserzione venga presentata per la pubblicazione da persona diversa dal firmatario, è necessaria delega scritta rilasciata dallo stesso ed il delegato deve esibire documento personale valido. 

I tempi di pubblicazione sono generalmente di 10 giorni lavorativi; per gli enti provenienti da fuori regione c'è un aggravio di spesa notevole e i tempi di attesa sono generalmente lunghi. 

La documentazione dovrà essere perfettamente organizzata onde evitare impossibilità alla pubblicazione. 


Differenze di costo tra pubblicazione telematica e pubblicazione tradizionale 


Pubblicare telematicamente in 3 giorni lavorativi, direttamente dal proprio ufficio, costa: 

€ 20.79, iva inclusa, a rigo per gli annunci commerciali 

€ 8.47, iva inclusa, a rigo per gli annunci giudiziari. 

Pubblicare in 10 giorni lavorativi recandosi direttamente allo sportello del Poligrafico a Roma con tutti i documenti in originale, deleghe e bolli, costa leggermente in meno ma, a parte i tempi delle pubblicazioni, il dispendio di energie è sicuramente elevato. 

Spedendo il testo da pubblicare via posta al Poligrafico, incluso il pagamento, i tempi di pubblicazione si allungano oltre i 10 giorni lavorativi. 

Il costo è: 

€ 20.24, iva inclusa, a rigo per gli annunci commerciali 

€ 7.95, iva inclusa, a rigo per gli annunci giudiziari. 

Le tariffe presentate in questa guida sono applicate dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato Spa su tutto il territorio Nazionale, senza maggiorazione alcuna. 

Non esistono diritti di agenzia.
Contattaci al telefono
081/19317730 081/4203390

Contattaci via email
info@gazzettaufficiale.info
Contattaci via fax
081/19308157
06/91712680

Cellulare per info veloci
347/2122719

Orario continuativo
dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 19.30